Tra 15 secondi avverrà un redirect automatico alla nuova pagina. Se non vuoi aspettare clicca qui.

Beauty, fashion and food: agosto 2016

martedì 23 agosto 2016

Un appuntamento immancabile - Sagra del Frico di Carpacco [Lifestile]


Oggi vorrei fare un post su un evento dedicato al cibo: la 'Sagre dal frico'.
La sagra si svolge a Carpacco, un piccolo paese in provincia di Udine e quest'anno è arrivata alla sua 35° edizione. 


Ma che cos'è il frico?
Il frico è un piatto tipico del Friuli ed è originario della Carnia,  La prima ricetta scritta, con il nome di “Caso in patellecte” si trova nel “Libro de arte coquinaria” di Maestro Martino (cuoco del Patriarca di Aquileia Lodovico Trevisan)del 1450.
Il Frico può essere principalmente di due tipi, quello friabile e quello morbido. Quello friabile viene preparato solo col formaggio Montasio o Latteria messo a friggere nel burro o olio, diventa una frittella croccante che può essere spezzettata e usata come aperitivo o accompagnamento ad altri piatti.
Quello morbido viene fatto con cipolle, patate e formaggio Montasio o Latteria più o meno stagionato a seconda dei gusti e delle località dove viene preparato.
Quest'ultimo tipo di Frico può venire aromatizzato in varie maniere, esiste il Frico alle erbe, alle pere, alle noci e via dicendo ma quello che preparano in sagra è quello classico, semplice, quello di Carpacco appunto. Io stessa mi sono cimentata, seguendo la ricetta che trovate QUI, nella preparazione del frico e devo dire che mi è venuto anche piuttosto bene, se volete vedere come l'ho fatto vi invito a leggere il POST sul mio blog di cucina.


In queste foto si possono vedere all'opera i maestri 'fricaioli' che spadellano ogni giorno centinaia di porzioni di frico.





Come ogni prodotto d'eccellenza del nostro paese anche il Frico di Carpacco vanta tentativi di imitazione ma come riconoscere il vero Frico di Carpacco dalle imitazioni? Per prima cosa questo frico non viene venduto confezionato ma si può gustare solo alla sagra o nelle manifestazioni dove

mercoledì 3 agosto 2016

Seduta di make up da Marionnaud - Dior 'Milky dots' LE summer 2016 [beauty]


Qualche tempo fa ho avuto il piacere di partecipare, su invito, ad una seduta di make up presso la profumeria Marionnaud di Trieste. In questa occasione veniva presentata alla clientela la nuova collezione LE summer 2016 'Milky dots' di Dior.
Avevo già visto alcuni pezzi della collezione su internet e mi ero innamorata della palette cinque colori 'bain de mer'. 
Ovviamente non mi sono fatta scappare l'occasione di provarla ed eventualmente comprarla. 
Non mi capita spesso di fare acquisti di brand famosi e costosi ma quando ne ho la possibilità ho sempre acquistato da Marionnaud, sia per la gentilezza e competenza delle commesse sia perché spesso ci sono delle offerte speciali con buone percentuali di sconto e possedendo la tessera fedeltà si riesce a risparmiare ancora qualche euro.
Ma torniamo al trucco. La MUA Debora è stata estremamente gentile concedendomi anche di fare un breve video che vi lascio alla fine. 
Oltre alla palette e al mascara della collezione Milky dots, Debora ha usato numerosi prodotti di Dior con l'aggiunta di alcuni cosmetici di altre marche.
Questa è la foto del prima e dopo. Si può notare che sia la base che il trucco occhi valorizzano il mio incarnato e il mio viso.


Prima di applicare il fondotinta, Debora ha usato il 'City defence', un prodotto della nuova linea di skincare di Dior 'One essential'. Questa crema fluida svolge un azione anti tossine, anti inquinamento e ha una protezione solare SPF 50 PA++++.
Un prodotto leggero sulla pelle e che si assorbe velocemente proteggendola per 8 ore.
Poi ha applicato il primer con protezione solare SPF 20 Forever & ever wear e successivamente il fondotinta Forever. Questo fondotinta ha una coprenza media e un leggero effetto matt, è fluido e si fonde con l'incarnato lasciando un bell'effetto vellutato.  Sulla mia pelle mista purtroppo dopo circa due ore ho notato che il fondotinta andava a depositarsi nei pori del naso e a lucidare le zone miste. ammetto però che la giornata era una delle più calde in assoluto e questo può aver influito sulla durata del prodotto.
Passiamo alla protagonista di questo trucco, la palette 'Bain de mer'. I colori che più mi hanno colpito ovviamente sono l'azzurro, il verde acqua e il corallo. 


Come potete vedere nelle foto, Debora ha usato il color corallo all'inizio dell'occhio, nel centro della palpebra ha usato il verde acqua e nella parte finale l'azzurro intenso che poi ha portato anche nella rima inferiore e nell'infracigliare. Ha sfumato sapientemente i tre colori usando anche il rosa molto chiaro e luminoso sotto le sopracciglia e nella parte della palpebra vicino al naso. Per sottolineare il contorno dell'occhio ha usato una matita bluette di un altro brand sfumandola verso l'esterno. Per quel

FACCIO PARTE DEL BLOG